Newsletter


Nome:

Email:

Chi è online

 36 visitatori online

Sei il visitatore n.



Archivio Notizie

Affidamento in concessione del servizio di mensa interaziendale e bar PDF Stampa
Martedì 14 Settembre 2010 10:47

CONSORZIO PER L’AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI GELA

 

BANDO DI GARA A PUBBLICO INCANTO

 “Affidamento in concessione del servizio di mensa interaziendale e bar

nell'agglomerato industriale di Gela”

 

 

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

I.1) Denominazione e indirizzo ufficiale dell’amministrazione aggiudicatrice

Consorzio per l'Area di Sviluppo Industriale di Gela, Zona Industriale, C.da Brucazzi, Gela (CL), tel. 0933-913480, fax 0933-921483, indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; sito internet: www.asigela.it.

I.2) Indirizzo presso il quale è possibile ottenere ulteriori informazioni

 Come al punto I.1.

I.3) Indirizzo presso il quale è possibile ottenere la documentazione

Come al punto I.1.               

I.4) Indirizzo al quale inviare le offerte/le domande di partecipazione

Come al punto I.1.                       

I.5) Tipo di amministrazione aggiudicatrice

Organismo di diritto pubblico.   

SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO

II.1) Descrizione

II.1.1) Tipo di appalto 

Concessione di servizio.

II.1.2) Denominazione conferita all’appalto dall’amministrazione aggiudicatrice

Concessione del servizio di mensa interaziendale e bar nell'agglomerato industriale di Gela.

II.1.3) Descrizione/oggetto dell’appalto

L'appalto riguarda la concessione del servizio di mensa interaziendale e bar da eseguirsi in locali messi a disposizione dall'amministrazione appaltante ubicati all'interno dell'agglomerato industriale di Gela.

II.1.4) Luogo di esecuzione della prestazione dei servizi

Zona Industriale – C.da Brucazzi, Gela (CL).

II.2) canone di concessione

Il canone annuo di concessione, soggetto ad offerta migliorativa, è fissato nell'importo minimo di € 12.000,00 (dodicimila/00) oltre IVA. Il canone contrattuale sarà soggetto ad aggiornamento annuale ISTAT al 100%.

II.3) durata della concessione

La concessione avrà validità di anni sei rinnovabili per ulteriori sei anni, decorrenti dalla data del verbale di consegna dell’immobile.

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO,

FINANZIARIO E TECNICO

III.1) Condizioni  relative all’appalto

 

III.1.1) Cauzioni e garanzie

Il soggetto aggiudicatario è obbligato a costituire, prima della sottoscrizione del contratto, una cauzione definitiva pari al 10% dell’importo contrattuale.

III.1.2) Forma giuridica dell'eventuale raggruppamento

Il raggruppamento temporaneo di imprese è ammesso ai sensi dell'art. 37 del D.Lgs. n°163/2006, che viene applicato in via analogica.

Ciascuna impresa dovrà possedere i requisiti di cui al punto III.2.

III.1.3) Subconcessione

E' vietato cedere o subconcedere, anche temporaneamente, in tutto o in parte, direttamente o indirettamente, il servizio oggetto del presente bando, salvo espressa autorizzazione del Consorzio ASI.

III.2) requisiti di partecipazione

Possono partecipare alla gara le imprese e/o società in possesso dei seguenti requisiti:

a)       essere soggetti abilitati allo svolgimento del servizio di ristorazione collettiva, sulla base di quanto attestato dall'iscrizione alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura competente;

b)       essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili di cui alla L. n°68/1999;

c)       essere in regola con la normativa in materia di trattamento retributivo e contributivo dei dipendenti;

d)       avere correttamente adempiuto agli obblighi riguardanti la sicurezza e la salute dei lavoratori previsti dalla normativa vigente;

e)       non trovarsi nelle condizioni che determinano l'esclusione dalla gara e/o configurano l'incapacità a contrarre con la pubblica amministrazione, secondo le vigenti disposizioni di legge;

f)        nessuno dei soggetti dotati di potere di rappresentanza deve trovarsi in alcuna delle condizioni che comportano l'impossibilità di assunzione di appalti, come previsto dalla L. n°575/1965;

g)       avere preso piena ed integrale conoscenza del capitolato speciale e di accettarne incondizionatamente tutte le norme e condizioni;

h)       non concorrere, a questa gara, con altra offerta con imprese nei confronti delle quali esistono rapporti di collegamento o controllo ai sensi dell'art. 2359 C.C.;

i)     avere adottato un proprio piano di autocontrollo HACCP ai sensi del D.Lgs. n°155/1997;

j)     avere effettuato sopralluogo con attestazione rilasciata dal responsabile del procedimento, o suo delegato, da allegare ai documenti di gara. Il sopralluogo, al fine di garantire ai concorrenti uniformità di informazioni e dettagli, dovrà essere effettuato, a pena di esclusione dalla procedura di selezione, almeno 5 giorni prima del giorno fissato per la gara, previo appuntamento con l'ufficio dell'amministrazione appaltante (tel. 0933-913480). Al sopralluogo dovrà partecipare un solo soggetto per ditta (legale rappresentante o suo incaricato munito di delega). La predetta attestazione dovrà contenere altresì la seguente dichiarazione:

La Ditta è consapevole che:

  • l’immobile risulta privo del certificato di agibilità;
  • il servizio richiesto dovrà avere inizio entro 24 mesi  dalla data di sottoscrizione dell'atto di concessione e previa realizzazione di tutte le opere necessarie al suo funzionamento e l’ottenimento di tutte le autorizzazioni richieste, ivi compreso il necessario certificato di agibilità, a cura e spese della ditta aggiudicataria;
  • il prezzo che sarà offerto in sede di gara terrà conto di tale spesa a carico esclusivo della ditta senza nulla a pretendere nei confronti del proprietario dell’immobile;
  •  in caso di ritardo nel rilascio delle autorizzazioni richieste, non imputabili alla ditta aggiudicataria, potrà eventualmente essere accordata una proroga fino a ulteriori 24 mesi per l’inizio della gestione del servizio;
  • La ditta aggiudicataria corrisponderà il canone con decorrenza dal momento dell’inizio della gestione del servizio che dovrà essere formalizzato, previa sottoscrizione di apposito verbale tra le parti. Con tale verbale si procederà alla consegna dell’immobile, con ogni conseguenza anche in ordine al relativo possesso;
  • Fino al momento della consegna dell’immobile la ditta aggiudicataria è autorizzata a realizzare esclusivamente i lavori previsti nell’immobile ed a richiedere le prescritte autorizzazioni anche in mancanza del relativo possesso di fatto e diritto, salvo la sottoscrizione del relativo contratto, restando escluso ogni diverso utilizzo per altri fini diversi dai lavori di adeguamento.

SEZIONE IV: PROCEDURE

IV.1) tipo di procedura 

Per l'aggiudicazione del servizio è indetta procedura aperta.   

IV.1.1) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto

Nessuna.

IV.2) criteri di aggiudicazione

Per l'appalto in oggetto si adotta il criterio dell'aggiudicazione all'offerta economicamente più vantaggiosa di cui all'art. 83 del D.Lgs. n°163/2006.

A tal fine si terrà conto dei parametri valutativi qui di seguito elencati con i rispettivi valori massimi dei "pesi" attribuibili, la cui somma è pari a cento:

      1)   qualità del servizio: peso 20;

      2)   possesso della certificazione del sistema di qualità ISO 9001: peso 10;

      3)   prezzo offerto per il canone di concessione: peso 70;

IV.3) Informazioni di carattere amministrativo

IV.3.1) Scadenza fissata per la ricezione delle offerte o delle domande di partecipazione

La domanda di partecipazione deve essere inviata, a mezzo raccomandata A.R. del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, all’indirizzo di cui al punto I.4. del presente bando e pervenire, a pena di esclusione dalla gara, entro le ore 10,00 del giorno 29 Ottobre 2010; è altresì possibile la consegna a mano della domanda, entro il predetto termine perentorio, presso l’ufficio dell'amministrazione aggiudicatrice che ne rilascerà apposita ricevuta. Sull’esterno della busta dovrà essere riportata l’indicazione del mittente nonché la seguente dicitura: "Gara del giorno 29 Ottobre 2010 per l'affidamento in concessione del servizio di mensa interaziendale e bar nell'agglomerato industriale di Gela".

La domanda deve essere sottoscritta, a pena di esclusione dalla gara, da persona abilitata ad impegnare il concorrente e deve riportare l’indirizzo di spedizione, il codice fiscale e la partita IVA del concorrente o dei concorrenti, i numeri di telefono e di fax. In caso di raggruppamento temporaneo o consorzio occasionale già costituiti, alla domanda deve essere allegato, in copia autentica, il mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito al mandatario o l’atto costitutivo del consorzio; in mancanza la domanda deve essere sottoscritta dai rappresentanti di tutti i soggetti associati o consorziati ovvero da associarsi o consorziarsi. Alla domanda, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione dalla gara, copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore.

IV.3.2) Lingua utilizzabile nelle offerte o nelle domande di partecipazione

Italiana.

IV.3.3) Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato dalla propria offerta

Giorni 180 (centoottanta) dalla scadenza fissata per la ricezione delle offerte.

IV 3.4) Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte

I legali rappresentanti dei concorrenti ovvero i soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti.

IV.3.5) Data, ora e luogo delle operazioni di gara

La prima seduta pubblica per le operazioni di gara avverrà a partire dalle ore 11,00 del giorno 29 Ottobre 2010. Gli eventuali successivi rinvii saranno comunicati ai concorrenti ammessi mediante fax inviato con cinque giorni di anticipo sulla data della seduta.

SEZIONE V: ALTRE INFORMAZIONI

a)     l’appalto sarà aggiudicato alla migliore offerta determinata da una commissione, nominata dall'amministrazione aggiudicatrice, sulla base dei criteri e dei pesi indicati al punto IV.2) del presente bando nonché secondo le specificazioni contenute nel capitolato speciale;

b)     gli importi dichiarati da soggetti stabiliti in altro stato membro dell’Unione Europea, qualora espressi in valuta diversa dall’euro, dovranno essere convertiti in euro;

c)      si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida;

d)     in caso di offerte uguali si procederà per sorteggio;

e)     l’offerta è valida per 180 giorni dalla data di presentazione dell’offerta;

f)        i dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell’art. 10 della L. n°675/1996, esclusivamente nell’ambito della presente gara;

g)     il presente bando di gara sarà pubblicato all’Albo consortile, nonché all’Albo dei Comuni di Gela, Niscemi, Mazzarino e Butera. Inoltre sarà possibile trarre copia del bando e del capitolato speciale presso il sito Web dell’A.S.I. : www.asigela.it

h)      responsabile del procedimento: Dott. Carmelo Faraci, dirigente amministrativo del Consorzio A.S.I. di Gela, tel. 0933-913480.

Scarica il bando in versione pdf

Scarica lo Schema del capitolato speciale di concessione 

 

IL DIRIGENTE

 

dott. Francesco Gallo